STORIA

Abbazia di San Siro

Antichissima pieve in stile romanico, sorge nei pressi del luogo dove la tradizione vuole sia nato il santo. Monumento con più di mille anni di storia. Punto di riferimento per l’intera vallata.

Lo Stemma Ufficiale

Lo stemma ufficiale è composto nella parte superiore dalla croce di San Giorgio ,bandiera di Genova , nella parte sottostante i due classici colori blu royal e bianco su cui capeggia il basilisco, figura mitologica rappresentata da un serpente alato che pietrifica con lo sguardo. Leggenda vuole che Siro, vescovo di Genova nel IV secolo, lo rese innoquo e docile.

Le origini

Il campo parrocchiale della “Doria”,successivamente rinominato Stefano Montemanni,nasce nei primi anni ’90 del secolo scorso dopo faticosi e onerosi lavori di livellamento di un terreno fortemente scosceso e già adibito negli anni 70 a cortile dell’asilo ormai chiuso. La gestione e la manutenzione vennero affidate negli anni al volontariato masotto la supervisione della parrocchia. Un gruppo di amici prese la decisione di organizzarecon passione e competenza una scuola calcio per bambini e ragazzi desiderosi di giocare finalmente in una struttura organizzata.

Stefano Montemanni

Chiunque abbia conosciuto Stefano “Spotti” ne possiede un ricordo bellissimo , senza cadere nella retorica si può senz’ altro dire che possedeva una grande carica positiva che trasmetteva a tutti noi con l’ immancabile sorriso e con un modo di fare semplice e spontaneo. Tra gli ideatori del San Siro calcio e sempre disponibile a “dare una mano”, ci ha abbandonato troppo presto in una fredda sera d’ inverno su quel campo che tanto amava.